Home Trattamenti Trattamenti corporale Radiofrequenza Corporale

Radiofrequenza corporale

Trattamenti Radiofrequenza Corporale

Aiuta a migliorare la cellulite, rassodando la pelle.

Per cosa è indicata?

Con cambiamenti di peso e ormonali, il passare del tempo, un’alimentazione scadente etc., compaiono pelle a buccia d’arancia e flaccidità, molto difficili da eliminare in zone localizzate. La radiofrequenza è indicata per migliorare ed evitare questo tipo di problemi estetici.

Inoltre, la radiofrequenza viene utilizzata per ottimizzare e potenziare i risultati di altri trattamenti come la mesoterapia virtuale, la pressoterapia, Doublecorp e i trattamenti medico-estetici.

In cosa consiste? Cosa avverte la paziente?

Si tratta di una tecnica non chirurgica, non aggressiva e senza effetti collaterali.

Consiste nell’applicazione di onde elettromagnetiche che provoca calore intradermico e stimola i fibroblasti, migliorando la circolazione sanguigna, favorendo la rigenerazione del collagene, migliorando i tessuti e l’elasticità della pelle, cosa che consente di arrivare agli strati più profondi della stessa.

La paziente sente un calore gradevole, accompagnato da manovre di massaggio.

Prima di cominciare. Consigli.

Mantenere la pelle idratata e utilizzare un prodotto specifico per il trattamento.

Seguire i consigli del professionista.

Non esporsi al sole, utilizzare una protezione solare alta.

Risultati

I risultati sono visibili sin dalla prima seduta: la pelle è più soda, liscia, idratata, e l’effetto buccia d’arancia è migliorato.

I risultati migliorano a mano a mano che il trattamento viene prolungato. Sin dal primo giorno si ottengono effetti visibili, con risultati eccellenti, oltre a favorire la circolazione nella zona trattata, l’ossigenazione e l’aspetto della pelle, ma il risultato vero e proprio si vede dopo 28-29 giorni, quando il collagene ottiene una maggior attivazione.

Dopo il trattamento

Continuare a seguire le indicazioni date dal professionista.

Non effettuare esfoliazioni né utilizzare prodotti acidi.

Non esporsi al sole, utilizzare una protezione solare alta.

Bere acqua, fare esercizio, seguire una dieta equilibrata e usare il cosmetico indicato per il trattamento.

Controindicazioni

La radiofrequenza non è consigliata in caso di flebite, tromboflebite, vene varicose, arteriosclerosi, diabete con microangiopatia, insufficienza epatica e renale, cirrosi epatica, lesioni cutanee, dermopatie, processi infiammatori gravi (tubercolosi, HIV, neoplasie).

Le donne in gravidanza, che allattano, con pacemaker o protesi articolari non possono sottoporsi a tale trattamento.

Condividi questo trattamento

Questo sito web utilizza i cookies di propri e di terzi per migliorare i nostri servizi e fornire un'esperienza di alta qualità personalizzando la nostra offerta e identificando rapidamente e risolvendo gli eventuali problemi che si possano presentare. Se continuate la navigazione si suppone che abbiate accettato l’utilizzo dei nostri cookies. Per ulteriori informazioni o per rifiutare i cookies potete cliccare qui.